“PENZIERE TRISTE…PENZIERE ALLERE”


Enzo Valese
Presentazione
Le liriche contenute in questa raccolta testimoniano la vibrante storia di un uomo e di un poeta le cui vicende biografiche hanno rappresentato dei referenti insostituibili per la genesi della sua poesia: il luogo di nascita, la famiglia, gli amici, la guerra, gli studi, la carriera militare, l’incontro con la moglie, sua musa ispiratrice. Tutto è poesia a Napoli; anche la morte, la fame, la guerra e la vita militare si esorcizzano: è possibile, lo vediamo nelle poesie di Valese. Ecco perché toccano le corde dell’animo. Perchè è vera poesia.
Prefazione
Le tematiche della parabola poetica di Valese, pur partendo da “occasioni” autobiografiche, s’incontrano nel comune intento di rispecchiare fatti ed aspetti della realtà che assumono valenze universali di cui il poeta si fa portavoce per indagare con lucidità d’indagine sulla coscienza smarrita contemporanea e comunicare frammenti di verità: “la speranza e un po’ d’amore”, “palpiti intensi, essenze di gioia serena”.
Copyright © La Villa dei Papiri - Tutti i diritti riservati
Webmaster